Penne Stilografiche Pelikan

Penne Stilografiche Pelikan

Loading...

11 elementi

Filtri

11 elementi

Filtri

Pelikan: un po' di Storia

Casa tedesca già produttrice di vernici, inchiostri, carta carbone, nastri per macchine da scrivere, cuscinetti per timbri e attiva anche come editore, la Pelikan crea la sua prima stilografica, il modello "100" solo nel 1925, Novantatré anni dopo la sua fondazione! Nel 1929 inventa il sistema di carica a stantuffo e, in breve tempo, apre stabilimenti in tutto il mondo, esportando in moltissimi Paesi sia i suoi inchiostri sia le sue stilografiche. Dopo aver lanciato delle versioni economiche (le "Rappen") accanto al modello di pregio, la n. 100, Pelikan avvia, a partire dal 1934, la propria produzione di pennini e lancia una stilografica di alto livello, la n. 111 T, chiamata anche "Toledo". Nel 1939, la n. 100 viene ridisegnata diventando la n. 100 N. Dopo la Seconda Guerra Mondiale gli stessi modelli vengono ripresi e messi nuovamente in commercio.

Nel 1951, Pelikan ridisegna il fermaglio e modifica leggermente il design del corpo e del cappuccio della sua stilografica, lanciando così quattro nuovi modelli: "400", "550", "600" e "700". Pelikan si è sempre attenuta ad alcune tradizioni: abbinare alle stilografiche i portamine e dare all'intera gamma di penne un aspetto familiare, legato sia alla forma sia al gioco dei colori, in particolare il nero e il verde, quasi feticistici per Pelikan.

Negli anni Cinquanta, Pelikan continua a perfezionare i suoi modelli per ottimizzarne design e qualità tecniche. Dopo aver lanciato le prime penne a sfera nel 1955, propone la "P1", una stilografica di pregio a pennino carenato, che però non ha grande successo. Bisognerebbe citare anche una stilografica per studenti, la "Pelicano", presentata all'inizio degli anni Sessanta, e, nel 1965, il completo rinnovamento della gamma, che tuttavia non ridà molto fiato all'azienda. Dopo il suo fallimento, alla fine degli anni Settanta, la ditta, nel 1984, viene rilevata da una holding svizzera. Oggi la gamma delle stilografiche Pelikan ripropone decisamente le caratteristiche tradizionali degli anni Cinquanta, alle quali si ispirano i modelli attuali.